Myanmar

Il Myanmar è un paese a maggioranza buddista. Dall’indipendenza dal Regno Unito (1948), nel paese è in atto un conflitto armato tra l’esercito e le minoranze etniche e religiose: negli ultimi decenni, centinaia di migliaia di persone appartenenti a minoranze, fra cui molti cristiani, hanno dovuto essere sfollati e sono stati feriti, torturati o addirittura uccisi.

Nel 2020 CSI ha iniziato un nuovo progetto che si concentra sulla minoranza essenzialmente cristiana dei Karen.

Le priorità di CSI

 
  • Presa a carico dei costi di internato in Tailandia per bambini proveniente di un campo profughi in Myanmar, per poter offrire alle giovani generazioni un futuro al di fuori del campo
  • Creazione di un fondo per la fornitura di aiuti medici d’emergenza in un campo di profughi interni in Myanmar
nessun contenuto trovato

Ambiti in cui ci impegniamo

ban191001ret
Aiuti d’emergenza
Nei Paesi dove le minoranze religiose sono perseguitate, CSI manifesta la sua solidarietà con le vittime, grazie ai propri partner locali che prestano l’aiuto d’emergenza necessario. CSI inoltre può intevenire prontamente e fornire aiuti anche in caso di catastrofi, grazie ai suoi partner di progetto presenti nei vari Paesi. Appelli mirati alle donazioni fanno sì che vi siano fondi per poter aiutare chi ne ha bisogno.